Apicoltura a Vohidahy

Apicoltura a Vohidahy

Grazie all’appoggio dell’amico-apicoltore Alessandro Bertani di Scandiano stiamo perseverando nel trovare tecniche appropriate per lo sviluppo dell’apicoltura nella nostra terra a Sahamampahy, ai bordi della foresta. Da anni, stiamo cercando di domesticare le api di quella zona che possiedono abitudini migratrici. Ossia da maggio a ottobre vivono nelle zone di foresta di eucalipto, mentre da novembre ad aprile di spostano nella foresta naturale. Cercare di cambiare questa abitudine delle api non è cosa facile. Alessandro ci ha inviato dall’italia un’arnia moderna e altri materiali oltre a fornirci continuamente nuovi consigli per migliorare le tecniche utilizzate. In attesa della prossima migrazione che avverrà a ottobre-novembre ci stiamo preparando ad allestire le arnie, con la costruzione dei quadri e l’inserimento dei telaini in cera. In effetti ad oggi non si conoscono esempi concreti di apicoltori che producono miele di foresta naturale e che riescono a domesticare le api di quella zona. Noi di Tsiryparma è più di 8 anni che cerchiamo di allevare le api a Vohidahy ma fino ad ora senza avere risultati.