Il commercio illegale di palissandro

Il commercio illegale di palissandro

A circa un anno dalle nuove elezioni presidenziali, mai come in questo periodo, si constata un attacco così massiccio a tutte le risorse naturali del paese. Legno, pietre preziose, oro, animali e piante rare sono oggetto di prelievi e commerci illegali mai arrivati a tali livelli. Anche a Vohidahy, si constata un aumento sproporzionato del prelievo illegale del legno di palissandro. I portatori oggi trasportano i travetti di legno anche di giorno mentre un tempo si limitavano a farlo solo di notte. Questo è segno che le autorità locali sono complici del traffico o perlomeno non impediscono di farlo. Numerose sono le denunce scritte fatte pervenire all’amministrazione forestale ma la loro reazione ad oggi è assolutamente nulla.