Iniziate le attività per la realizzazione di nuove dighe e terrazzamenti

Iniziate le attività per la realizzazione di nuove dighe e terrazzamenti

Nel mese di agosto sono iniziate le attività per realizzare nuovi terrazzamenti a Vohidahy. E’ un’azione che si oppone efficacemente alla distruzione della foresta in quanto permette ai contadini della zona di modellare i versanti delle montagne per creare nuove terre coltivabili. In questo modo i contadini non sono obbligati a cercare ogni anno nuove terre incendiando la foresta. Si sono già costituite ufficialmente 5 associazioni. Ogni associazione è composta da una decina di contadini. Il lavoro consiste nel lavorare a turno la terra dei 10 contadini in 10 giorni lavorativi. In media ogni giorno si riesce a modellare una superficie di circa 3 are ossia circa 300 metri quadrati. Il progetto oltre a sensibilizzare e a formare i contadini mette a disposizione dei soldi per l’acquisto del pranzo per le 10 persone durante i 10 giorni. L’obbiettivo è dunque quello di avere 50 nuovi terrazzamenti prima della fine dell’anno.

P1100565

La creazione di nuovi terrazzi per modellare i versanti delle montagne

Contemporaneamente ai terrazzamenti si sensibilizza la popolazione a creare nuovi sbarramenti o dighette per convogliare l’acqua ai terrazzi neoformati. In questo caso il progetto mette a disposizione il cemento ed il ferro per la costruzione della dighetta mentre la popolazione si prende a carico il salario del muratore e la raccolta di sabbia e pietre. Per ora sono tre i villaggi che hanno fatto domanda ma solo uno è pronto ad iniziare i lavori. Quello che frena le persone degli altri due villaggi è il salario del muratore in quanto in questo periodo dell’anno la gente non dispone di denaro da investire. Probabilmente ad aprile del prossimo anno, periodo di nuovo raccolto del riso, la gente potrà pagare il muratore e si potrà procedere con i lavori.