Nuove attività di rimboschimento ad Anja e a Morondava

Nuove attività di rimboschimento ad Anja e a Morondava

Sono iniziate le missioni per allargare le attività di Tsiryparma anche in altre zone del Madagascar, in particolare ad Anja a 80 km a sud di Ambalavao e a Morondava sulla costa Ovest.

L’obiettivo è quello diaiutare le comunità che abitano quelle zone a sviluppare l’agro-foresteria, per associare piante da frutto a piante forestali e creare nuovi rimboschimenti. Ci vogliamo espandere per portare le nostre competenze e la nostra efficacia anche ad altre zone e ad altre comunità del Madagascar.

Dal 20 al 24 luglio è stata realizzata la prima missione ad Anja per realizzare il primo incontro di sensibilizzazione alle comunità locali. Si è deciso di lavorare con 2 comunità. Una che si trova ai bordi del Parco di Anja e una che si trova nel villaggio di Mahavelona a circa 5 km dal parco. Per entrambe le comunità è stata organizzata una giornata di sensibilizzazione iniziale per esporre alle persone gli obiettivi del progetto, quali sono le attività da realizzare e le responsabilità di ciascuno, sia di Tsiryparma sia dei contadini. Sia il gruppo del parco sia quello di Mahavelona sono composti quasi esclusivamente da uomini e sono in numero di circa 25 persone per comunità.

Nella stessa missione di luglio sono iniziati i lavori d’installazione dei vivai. Sono state acquistate assi, vanghe, chiodi e bambù per permettere di realizzare la struttura. Tsiryparma ha portato le sementi da Ambositra e ha comprato 2 innaffiatoi per ciascuna comunità. Inizialmente sono stati seminati semi di baobab, acacie e caffè.

Nel mese di settembre (dal 20 al 24) è stata organizzata una seconda missione per monitorare la germinazione dei semi e realizzare le semine dei semi di limone, ravintsara, voandelaka e papaie.

I semi di acacia e baobab iniziano a germinare, mentre quelli del caffè non hanno ancora iniziato a spuntare dal terreno. Abbiamo portato 200 piantine di baobab gia grandine prodotte in un vivaio ad Ambositra dato che Anja si presta meglio a fare crescere i baobab rispetto ad Ambositra che è più freddo e umido.

Ad agosto è stata realizzata la prima missione a Morondava per dare inizio a questo nuovo progetto. Il responsabile di Tsiryparma si è recato a Morondava dal 19 al 25 agosto mentre un tecnico di Tsiryparma è già installato in loco per lavorare costantemente con le comunità implicate nel progetto.

Sono stati realizzati incontri di sensibilizzazione con l’Associazione Tsinjo Aina di Bemanonga, 2 Comunità del villaggio di Marovoay, l’Associazione Vonona di Bemikijy, l’Associazione di pescatori di Kimony interessati a piantare mangrovie e l’Associazione Fihevera presso l’area protetta dell’Allée de Baobab.

All’incontro sono state esposte le modalità di adesione al progetto e di collaborazione con Tsiryparma, oltre a chiarire le responsabilità di ciascuno e le attività da realizzare.

Al villaggio di Kimony sul bordo del mare esiste già un vivaio di Mangrovie gestito dalla comunità locale. Ci hanno fatto la richiesta di poterli aiutare nella gestione del vivaio e nella realizzazione dei rimboschimenti con le piante di mangrovia, e noi di Tsiryparma siamo ben contenti di apportare il nostro contributo per questa specie e questi ambienti naturali cosi tartassati dalle attività antropiche.

Nel mese di settembre tutte le associazioni e le comunità sensibilizzate hanno iniziato i lavori di costruzione del vivaio e la realizzazione delle prime semine. Hanno iniziato a seminare semi di baobab, morenga, tamarindo, anacardo, papaie e manga.